Spiare WhatsApp è facile: ecco i metodi infallibili!

In un mondo in cui una buona parte della nostra vita si svolge online, sono numerosissime le ricerche su internet per scoprire come spiare Whatsapp e le altre chat dei dispositivi elettronici. Tra fidanzati gelosi, genitori apprensivi, rivali e amanti gelosi, lo stalking digitale dilaga e i mezzi per spiare le conversazioni altrui sono sempre più ambiti. A contrario, sono poche le persone che utilizzano consapevolmente il proprio account e che riescono a difendere la propria privacy.

Ma è veramente possibile accedere alle conversazioni di altri utenti? E come difendersi dagli attacchi dei ficcanaso che tentano di spiare le vostre chat?

Vediamo quali sono i sistemi più comuni e pericolosi. Con un’avvertenza: i metodi indicati di seguito devono essere usati solo per proteggere la tua privacy. Spiare le chat Whatsapp non è legale e non ci assumiamo alcuna responsabilità per l’uso che deciderai di fare dei trucchi descritti in questo articolo.

Come spiare le conversazioni WhatsApp

Spiare un telefono è ormai estremamente semplice, oltre che gratuito.

Applicazioni spia per controllare le chat WhatsApp

Il metodo più diffuso è installare sul cellulare della vittima un’applicazione che permette di dirottare su un diverso dispositivo tutti i messaggi delle chat Whatsapp.

Una di questa app è Flexispy. Si tratta di un software intelligente che serve a monitorare e registrare tutte le azioni compiute con lo smartphone, che provvede inoltre ad inviare i dati ad un server.

NON PERDERTI  L'addio ad Alessia e Martina, le bambine uccise dal papà

Le applicazioni spia restano invisibili sul cellulare e possono essere rilevate solo se la persona spiata decide di eseguire una scansione di tutte le app installate. Quanto ai “contro”, queste app necessitano di un accesso diretto al cellulare della vittima.

WhatsApp Web

Un sistema semplicissimo per monitorare le chat di WhatsApp proviene proprio dall’applicazione ufficiale. Si chiama WhatsApp Web, infatti, la versione del social che può essere utilizzata da desktop e permette l’accesso alla app anche dal pc.

Connettersi a WhatsApp con il computer è decisamente semplice. Basta andare sulle impostazioni della app del cellulare della vittima e scegliere l’opzione “scannerizza il codice QR”. Ci si collega allora al sito internet https://web.whatsapp.com/ e inquadrando il QR Code con il proprio cellulare si renderanno visibili sul desktop tutte le chat presenti sullo smartphone. Sarà infine sufficiente lasciare la funzione “resta connesso” per ottenere un aggiornamento in tempo reale di tutte le conversazioni presenti sul cellulare della persona spiata.

Il furto di identità che si commette attraverso questo trucco è davvero pericoloso per la persona spiata. Bastano veramente pochissimi secondi per ottenere il codice e permettere al computer del ficcanaso un monitoraggio illimitato. Per questa ragione è importantissimo non lasciare mai il proprio cellulare incustodito o comunque proteggerlo con un codice segreto che impedisce l’accesso a persone non autorizzate.

Spiare WhatsApp: ecco come difendersi

Oltre alle normali precauzioni sopra descritte, vi indichiamo alcuni comportamenti da adottare per impedire che il tuo cellulare possa finire in mani sbagliate.

NON PERDERTI  Condannato l’autore del gioco dei suicidi. Ma il fenomeno dilaga

Controlla l’app WhatsApp Web

Se è presente una connessione attiva, WhatsApp Web lo rivela. Se hai il sospetto che qualcuno possa avere approfittato della tua assenza per registrare il Q-Code sul proprio desktop, sarà sufficiente controllare le impostazioni della app sul cellulare. Scoprirai quando e da quale browser si è verificata la connessione e nello stesso tempo potrai disconnettere WhatsApp dai dispositivi che non riconosci come tuoi.

 Usa un codice blocco sicuro

Abbiamo visto che occorre veramente poco tempo per clonare WhatsApp su un computer. Questo rischio può essere ridotto o annullato attivando un codice blocco sicuro nella lock screen. Si tratta del codice che viene richiesto tutte le volte in cui si tenta di sbloccare uno smartphone e impedisce l’accesso a tutti coloro che non lo conoscono.

Ecco come attivarlo su IOS (iPhone): Impostazioni > Touch ID e Codice > Cambia Codice

..e su Android: Impostazioni > Sicurezza > Blocco Schermo > Pin

Disattiva la visualizzazione dei messaggi nella lock screen

Un altro accorgimento da usare consiste nella disattivazione della visualizzazione delle chat nella lock screen. Con questo metodo, anche se qualcuno clonasse il tuo WhatsApp non riuscirebbe a leggerli se non conosce il codice blocco del telefono.

La visualizzazione dei messaggi nella lock screen si disattiva così:

NON PERDERTI  Covid-19: ideato in Italia il sistema che raddoppia i respiratori polmonari

da IOS (iPhone): Impostazioni > Notifiche > Messaggi > Mostra in Blocco Schermo (rimuovere la spunta)

da Android: Impostazioni > Sicurezza > Blocco Schermo > Pin  (dopo averlo impostato) Nascondere solo i contenuti sensibili

Controlla tutte le app e resetta il cellulare

Abbiamo parlato delle applicazioni spia. Puoi proteggere il tuo smartphone effettuando periodicamente uno screening di tutte le app per verificare se è tutto ok o se c’è qualcosa di sospetto.  La prima cosa da fare è controllare la lista di tutte le app installate per avere conferma che siano state tutte scaricate da te.

Ecco come fare:

su IOS (iPhone): Impostazioni > Generali > Utilizzo Spazio e iCloud > Gestisci spazio

su Android: Impostazioni > App > Tutte

Infine, se sospetti che qualcuno abbia installato una app fantasma per accedere alle tue chat WhatsApp e non solo, l’unica cosa che ti rimane da fare è la pulizia completa dello smartphone. Sarà necessario resettare il telefono e così cancellare tutti i dati e le app scaricate.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 05/01/2018 e modificato l'ultima volta il 08/03/2018