Rimedi naturali

La spezia dei miracoli che combatte bruciore di stomaco e acidità

Il bruciore di stomaco diventa sempre più comune man mano che gli anni passano. In realtà non c’è da meravigliarsi più di tanto, visto che il consumo di alimenti grassi e pesanti è sempre più costante e le abitudini sane di vita si riducono progressivamente. Inoltre, influiscono sulla salute dello stomaco il consumo di bevande alcoliche e di farmaci molto forti che peggiorano la situazione, a discapito di una condizione di salute ottimale.

Per aiutare lo stomaco nel suo delicato compito ti riveleremo oggi un rimedio naturale a base di cumino.

Il cumino non è solo una spezia che può essere aggiunta ai pasti giornalieri (sempre che se ne gradisca il gusto), ma ha proprietà medicinali molto forti che alleviano dolore e disagi generali quali, appunto, il bruciore di stomaco.

Se senti un fastidio o un dolore sordo dopo i pasti, questo rimedio è potrà aiutarti ad alleviare la sensazione dolorosa o fastidiosa.

Rimedio a base di cumino per il bruciore di stomaco

Metti a bollire in una pentola circa 300 ml di acqua; quando raggiungerà l’ebollizione aggiungi mezzo cucchiaino di semi di cumino e fai bollire il tutto per circa 5 minuti. Trascorso questo tempo, togli la pentola dal fuoco e metti il contenuto in una tazza da thé. Quindi, una volta tiepido, potrai consumare la bevanda.

Anche se è consigliato assumere questo rimedio quando si avvertono i primi sintomi del bruciore di stomaco, molte persone che soffrono di questo disturbo hanno l’abitudine di prendere una tazza di infuso di cumino prima di consumare un pasto particolarmente pesante. In ogni caso, è consigliabile preparare il thé al cumino al momento e non tenerlo in frigo, per evitare la fermentazione che potrebbe peggiorare la condizione dello stomaco.

Un altro modo per assumere il cumino è macinare i suoi semi e versare un cucchiaio della polvere così ottenuta in una tazza di acqua da bere prima del pasto.

Proprietà medicinali dei semi di cumino

Questa spezia è ricca di elementi benefici. È una buona fonte di calcio, ferro, magnesio, fosforo, vitamine A, E e acidi grassi benefici per il nostro organismo. Il cumino ha eccellenti proprietà antinfiammatorie e antispasmodiche naturali, purifica il tratto intestinale e sradica tutti i tipi di disturbo, disagio e malattia legata allo stomaco.

Possiede inoltre spiccate proprietà antibatteriche e fornisce al nostro corpo un ottimo aiuto ad espellere i batteri; grazie alla disponibilità di ferro, aiuta a combattere l’anemia e a regolare la pressione sanguigna.

Controindicazioni del cumino

Il cumino non deve essere assunto né come spezia né come rimedio naturale in concomitanza all’assunzione di farmaci che regolano il livello di insulina nel sangue. Non è consigliato inoltre durante il periodo mestruale, perché può influire sul flusso aumentandolo.

Se queste informazioni ti sono state utili condividile sui tuoi social network

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: