La carenza di magnesio causa molte malattie, ma pochi lo sanno

Lo stile di vita moderno porta ad un costante peggioramento delle condizioni di salute generali. E’ allarmante soprattutto il fatto che non consumiamo i nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno; tra tutte, la grave carenza di magnesio interessa circa il 70% della popolazione mondiale e diventa sempre più preoccupante. Infatti questo minerale è veramente indispensabile, perché attiva 300 differenti reazioni biochimiche necessarie al buon funzionamento del nostro organismo.

Cosa fare nel caso di carenza di magnesio?

Semplice: iniziare ad assumerlo quotidianamente. In particolare, tra i Sali di magnesio è il cloruro quello più assimilabile, oltre ad essere economico e facilmente reperibile. Il cloruro di magnesio ha rivelato la sua straordinaria efficacia nella cura di malattie, grazie al suo effetto sul sistema immunitario e sui globuli bianchi.

Aiuta a prevenire e a curare numerose malattie: sclerosi, enfisema polmonare, influenza, poliomielite, epilessie, distrofie, pertosse, raucedine, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, depressioni, ansia, panico, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, osteoporosi, dolori ai muscoli, calcificazioni, mali di testa; e ancora febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano, morsi di vipera, rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia.

Quali sono i sintomi della carenza di magnesio

Il nostro corpo ci avvisa quando la quantità di questo minerale è troppo bassa. Questi sono i segni più comuni:

NON PERDERTI  Coronavirus, vi è rischio di contagio con le punture di zanzara? Le risposte degli esperti

Deficit di calcio

L’effetto principale della carenza di magnesio è l’indebolimento delle ossa. Eè necessaria una buona quantità di magnesio perché il nostro corpo riesca ad assorbire adeguatamente i nutrienti nel cibo che ingeriamo.

Ipertensione

Anche i picchi di pressione alta possono essere dovuti alla carenza di magnesio. Consumare cibi ricchi di questo minerale aiuta a prevenire e a combattere l’ipertensione, perché regolarizza la quantità di calcio il cui eccesso porta all’innalzamento della pressione sanguigna.

Voglia di dolci

Se senti il desiderio di consumare cioccolata e ogni tipo di dolce potresti soffrire di questa carenza. In questi casi è molto utile consumare le noci, che possiedono un’elevata quantità di minerale facilmente assimilabile.

Insonnia e disturbi del sonno

Il deficit di magnesio si manifesta anche con la difficoltà a prendere sonno, incubi ricorrenti e l’insonnia. Anche svegliarsi più volte durante la notte è un chiaro sintomo della carenza di magnesio.

Ansia e stati depressivi

Consumare magnesio quotidianamente è indispensabile soprattutto per il sistema nervoso. Può infatti evitare le malattie legate alla depressione, all’ansia e agli attacchi di panico.

Emicrania

La mancanza di magnesio provoca tensione muscolare. Questa a sua volta causa gravi emicranie, nausea e capogiri.

Problemi cardiaci

La carenza di magnesio può provocare non solo aritmie cardiache ma un vero e proprio aumento del flusso sanguigno, che può causare problematiche molto serie.

NON PERDERTI  Sindrome delle gambe senza riposo: i sintomi e tutti i consigli per curarla

Costipazione

Ancora, protegge la salute dell’intestino. E’ infatti necessario perché le feci grazie al magnesio assorbono più liquidi; per questo motivo diventano più morbide e possono essere eliminate più facilmente.

Stanchezza

Un livello di magnesio basso è correlato alla stanchezza cronica. Il livello di energia che questo prezioso minerale fornisce è decisamente alto, e si rende indispensabile soprattutto se il corpo è abituato a ritmi sostenuti di allenamento o a pesanti attività fisiche.

Intorpidimento degli arti

Al deficit di magnesio sono correlati anche sintomi come il formicolio, la sensazione di aghi nella pelle, il dolore e le difficoltà a muovere gli arti.

Crampi muscolari

Direttamente correlata ai sintomi appena descritti sono i crampi muscolari. Generalmente questa sensazione si manifesta a livello di polpacci, talloni e in generale negli arti inferiori. Gli atleti sono quelli più colpiti.

Asma

Uno studio pubblicato sulla rivista The Lancest ha rivelato recentemente la correlazione tra il consumo quotidiano di magnesio e la diminuzione di disturbi asmatici. A questo si aggiunge che i medici sono soliti prescrivere un considerevole aumento di magnesio ai pazienti con questo disturbo.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: 

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 01/03/2018 e modificato l'ultima volta il 02/07/2018