Carenza vitamina D: ecco cosa provoca nel nostro corpo

Parliamo oggi della vitamina D. È importantissima per la nostra salute, eppure la sua carenza è praticamente universale perché colpisce la quasi totalità della popolazione. Se fino a pochi anni fa se ne parlava soltanto perché ritenuta utile per la salute delle ossa, oggi è al centro di innumerevoli ricerche scientifiche perché il suo ruolo si è rivelato importantissimo per il funzionamento del nostro organismo. Ma cosa succede nel caso di carenza vitamina D?

Fino a pochi anni fa quasi nessuno conosceva i rischi connessi alla mancanza di questa preziosa vitamina e solo pochissimi medici prescrivevano le analisi per rivelarne il deficit. Negli ultimi anni l’argomento si è fatto strada fino a diventare uno dei temi centrali per la salvaguardia della nostra salute.

In realtà la vitamina D non è neanche una vitamina in senso stretto, ma un ormone steroide potentissimo prodotto dalla nostra pelle in presenza di una quantità adeguata di luce solare; l’ormone viene poi attivato a livello di fegato e reni per premettere all’organismo di svolgere le normali funzioni.

Carenza vitamina D 

Ora il problema è proprio questo: la nostra vita non si svolge più come un tempo, con lunghe ore di esposizione alla luce solare. Viviamo sempre più spesso in luoghi chiusi e ci esponiamo pochissimo al sole, proteggendoci oltretutto con filtri solari sempre più potenti.

NON PERDERTI  Sintomi del diabete: ecco come scoprirlo in tempo

Sono proprio queste le condizioni che impediscono al nostro corpo di produrre vitamina D a sufficienza per far fronte alle sue esigenze. È necessario disporre quotidianamente delle giuste quantità di vitamina: questo per evitare che la sua carenza possa provocare malattie che trovano terreno fertile proprio nel deficit di questa preziosa sostanza nutritiva.

carenza vitamina d

Problemi che rivelano carenza vitamina D

1. Indebolimento delle cellule sane 

La correlazione tra mancanza di vitamina D e cancro è sotto i riflettori da qualche anno. La prima indagine ha rivelato che oltre il 75% di loro aveva un livello molto basso di vitamina D. Il deficit certamente contribuisce a provocare un forte indebolimento del corpo, favorendo la riproduzione delle cellule tumorali.

2. Malattie cardiache

Le probabilità di soffrire di malattie cardiache o problemi di ipertensione aumentano considerevolmente quando non vengono assunte le quantità necessarie di vitamina D che servono quotidianamente al nostro corpo.

3. Problemi dentali

Generalmente i denti si indeboliscono quando c’è un deficit di calcio. Tuttavia questo problema si verifica anche quando non c’è una quantità sufficiente di vitamina D immagazzinata nel nostro corpo.

4. Infiammazioni e malattie reumatiche

Quando si è in presenza di vitamina D bassa, le difese immunitarie di deteriorano ed è molto frequente riportare infiammazioni in diverse aree del corpo, specialmente nei piedi, nelle mani e nei linfonodi. Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di reumatismi, problemi alle articolazioni e ai muscoli. La vitamina D è importantissima per evitare questo tipo di problemi.

NON PERDERTI  Ecco perché dovresti abituarti a mangiare spinaci

carenza vitamina d

5. Diabete di tipo 2

La vitamina D è uno dei nutrienti che promuove e stimola la regolazione del glucosio nel sangue. Se è carente o non viene bene assorbita è anche molto probabile che il diabete di tipo 2 faccia la sua comparsa.

6. Sovrappeso e obesità

Sono numerosissimi gli studi scientifici che hanno rivelato una stretta correlazione tra carenza vitamina D e sovrappeso. Da una ricerca norvegese su un campione di 25.000 persone durata 11 anni è risultato che i soggetti in forte sovrappeso o obesi presentavano questo tipo di deficit e inoltre manifestavano un forte accumulo di depositi adiposi a livello di fianchi e addome. Inoltre esisterebbe un circolo vizioso: una bassa concentrazione di vitamina D porta all’accumulo di tessuto adiposo, che a sua volta è responsabile di una ulteriore riduzione della disponibilità della vitamina stessa.

7. Tiroidite

Alcuni studi hanno valutato il rapporto tra i livelli di un metabolita della vitamina D nel sangue e la concentrazione degli anticorpi anti-perossidasi, indicativi della presenza di una tiroidite autoimmune. Si è manifestata durante l’osservazione una possibile relazione tra la carenza vitamina D e l’aumento degli anticorpi nel sangue, indicativi della presenza dell’infiammazione.

8. Depressione

Il cervello necessita ogni giorno di una dose adeguata di questa vitamina per ragioni generali, non solo per il sistema cognitivo ma anche per regolare le emozioni e ogni tipo di disfunzione ad esse correlata.

NON PERDERTI  10 alimenti ricchi di potassio per combattere il gonfiore e la ritenzione

9. Infezioni respiratorie

L’abbassamento delle difese immunitarie provocato dalla carenza di vitamina D apre la porta a qualsiasi tipo di batterio o virus e causa innumerevoli malattie.

10. Allergie

Molte persone sono allergiche a prodotti e alimenti; questa condizione si intensifica moto di più in presenza di vitamina D bassa.

11. Colesterolo alto

La vitamina D aiuta anche a regolare il livello di colesterolo e trigliceridi. Molti consumano due uova al mattino perché queste sono ricche di vitamina D e danno una buona carica di energia.

12. Asma

Ha un ruolo fondamentale per bloccare le proteine ​​che danneggiano i polmoni, pulirle e consentire una respirazione senza problemi. La carenza vitamina D carenza rende possibile eliminare l’asma alla radice.

13. Osteoporosi

La vitamina D aiuta l’assorbimento del calcio nel corpo. Quando le riserve di calcio sono insufficienti o la vitamina D carenza, le ossa si indeboliscono ad un ritmo molto veloce. La cosa migliore è prendere precauzioni.

Condividi sui tuoi social network!

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: