Liberarsi dalla cimice verde è possibile. Basta poco, ecco come fare

La cimice verde è un insetto piuttosto antipatico e repellente, quasi quanto le mosche o le zanzare. Ma ormai liberarsene è possibile. In realtà basta veramente poco e noi noi oggi vi spiegheremo i vari metodi per allontanare definitivamente questi insetti.

Molti sono convinti che questo insetto non possa essere allontanato con nessun rimedio al mondo. Infatti ritroviamo la cimice verde nelle nostre case soprattutto nel periodo autunnale, mentre cerca di ripararsi dal freddo.

Oltre alle strane caratteristiche della cimice verde, il motivo per cui tutti vogliono liberarsene, è sicuramente il suo cattivo odore molto acre.

Cimice verde: come liberarsene

Ci sono molti metodi per allontanare questi insetti fastidiosi. Alcuni tra questi aiutano a fare in modo che rimangano lontani dalle nostre abitazioni senza farne più rientro.

Il metodo più consigliato, ma anche quello più utilizzato, è anche quello più semplice. Bisognerà creare uno spruzzino composto da acqua calda e sapone: più semplice di così!

Una volta preparato ciò, basterà spruzzare il nostro composto sui balconi di casa, sulle zanzariere o semplicemente sulle ringhiere. Il sapone funge da disidratante per questi insetti e moriranno nel giro di pochi secondi.

Se invece non siete assolutamente convinti di voler eliminare le cimici verdi, potete comunque allontanarle costruendo nidi per uccelli che si cibano di questo insetto. In questo modo il ciclo vitale proseguirà.

NON PERDERTI  Ecco il segreto anticalcare per avere docce super brillanti

Dobbiamo comunque dire che sono veramente pochi gli uccelli che si nutrono proprio della nostra cimice verde, poiché è proprio il loro pessimo odore ad allontanarli. C’è anche chi consiglia di preparare un composto di acqua e tabacco e pulire i balconi, spruzzarlo ovunque e lavare le zanzariere.

Ovviamente si tratta di un metodo piuttosto difficile da compiere, proprio per il costo del tabacco; per creare questo composto, ce ne vorrebbe davvero tanto.

Leggi anche:

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 26/01/2019 e modificato l'ultima volta il 26/01/2019