Come scegliere il condizionatore? Ecco quello che devi sapere

In estate, si sa, bisogna affrontare il grande caldo. Non sempre però si riesce in modo naturale e per questo molti ricorrono all’acquisto di un condizionatore; grazie a questo, è possibile lavorare e dormire al fresco non soffrendo in alcun modo il caldo.

Prima di acquistare un condizionatore però bisogna sapere alcune cose. 

Soprattutto è importante avere chiaro l’utilizzo che se ne vorrà fare. Per prima cosa è molto importante avere le idee chiare sul modello da scegliere; quindi bisogna valutare se acquistare un prodotto portatile oppure fisso. Entrambi  necessitano infatti di uno sfogo esterno. La differenza sta nel fatto che per il condizionatore portatile basterà inserire il tubo di scarico nella bocchetta di areazione che solitamente si trova in cucina; oppure si potrà utilizzare un riduttore da infilare nella finestra o nella tapparella semiaperta.

Se invece si sceglie un condizionatore fisso, occorre rivolgersi ad una ditta che effettuerà un sopralluogo per capire le vostre esigenze. Soprattutto andranno valutate la struttura della casa, l’esposizione degli ambienti ecc.. 

E’ poi importante sapere quanta energia consuma un condizionatore. La risposta a tale domanda è semplice in quanto il consumo dipenderà dal modello scelto. A quanto pare, la normativa europea del 2013  ha ridefinito gli standard di efficienza ed efficacia energetica. In applicazione di tale normativa è emerso che le macchine da preferirsi sono quelle con tecnologia Inverter.

NON PERDERTI  Spesa giornaliera: 9 trucchi per risparmiare al supermercato

Come e quando userai il condizionatore? La scelta è determinante

Prima di procedere all’acquisto di un climatizzatore è anche importante chiarirsi quale sia l’uso che ne vorrete fare, dunque se vorrete utilizzarlo soltanto d’estate oppure no. Le macchine di ultima generazione infatti sono in grado di offrire il fresco in estate e favorire una sensazione di calore nelle mezze stagioni.

Inoltre bisogna sapere che per l’impatto sull’ambiente sono da preferirsi le macchine di ultima generazione che utilizzano gas definiti puri. In particolare bisogna aver cura di scegliere un condizionatore che usa gas refrigerante R32; questo infatti permette di ridurre, di circa un terzo, le emissioni dannose per l’effetto serra.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 13/08/2017 e modificato l'ultima volta il 13/08/2017