Coronavirus, vi è rischio di contagio con le punture di zanzara? Le risposte degli esperti

Con l’arrivo della primavera e dei primi caldi si tornerà a parlare anche di un fenomeno stagionale che ogni anno ci infastidisce: le zanzare. Ricordiamo tutti quel fastidioso ronzio che ogni anno diventa più frequente e ci porta prurito e fastidi. Bene. Quest’anno la zanzara arriverà in un periodo in cui l’Italia è già stata ampiamente devastata dall’epidemia del Coronavirus. Collegando i due fenomeni una domanda ci sorge spontanea: qual è il rapporto tra Coronavirus e zanzare? C’è rischio di contagio con le punture di zanzara?

Coronavirus e zanzare: il contagio può avvenire con le punture?

In questo periodo di massima attenzione al contagio, tra la gente sorgono tantissime domande, tra cui quanto vive il Coronavirus sulle superfici? Una tra queste è legata all’arrivo del caldo e delle zanzare e alla possibile trasmissione del virus tramite questi fastidiosi insetti. A questa domanda hanno risposto gli esperti virologi Dott. Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi di Milano, e il Dott. Roberto Burioni Professore Ordinario di Microbiologia e Virologia presso l’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano.

Coronavirus e zanzare secondo il Dott. Fabrizio Pregliasco

Con l’arrivo del caldo è possibile che il  Covid-19 si possa trasmettere anche attraverso una puntura di zanzara?

“No, è assolutamente escluso. Questa domanda rientra tra quelle che i pazienti ci rivolgono più spesso, legata soprattutto all’arrivo dell’insetto in questa stagione, ma la medicina ha escluso qualsiasi connessione.”

E tramite il sudore?
“No, anche il sudore è da escludere. L’unico mezzo di trasmissione sono le goccioline respiratorie che fuoriescono dalla bocca o dal naso, soprattutto tramite starnuti o tosse”.

Non ci sono altri veicoli?
“Esiste un rischio rarissimo di trasmissione fecorale: vale a dire con il contatto con le feci. Va da sé che, in base al nostro stile di vita, questo contatto è inesistente. Potrebbe capitare in ambienti ospedalieri, in caso di assistenza a pazienti contagiati. Ma comunque mi sento di escluderlo perché in queste occasioni vengono prese tutte lue misure di sicurezza possibili”.

Anche l’influenza tradizionale si trasmette per via fecorale?
“No, solo il nuovo coronavirus può passare attraverso le feci ma, ripeto, è un rischio rarissimo”.

Il parere del Dott. Burioni

Un altro parere medico ci viene dato da dottor Roberto Burioni, il quale afferma quanto segue. “Non dovete immaginare la zanzara come una siringa che prende del sangue e lo inietta in un’altra persona. Le zanzare trasmettono pericolosissime malattie e sono tantissime le persone che muoio a causa loro.”

Continua poi dicendo: “l’agente patogeno deve replicarsi all’interno della zanzara. Questo è quello che succede per esempio per la malaria e altri virus molto pericolosi.”

“Non è questo però il caso del coronavirus; se una zanzara punge una persona affetta da coronavirus, il coronavirus non infetta la zanzara, e la zanzara non è in grado di infettare la persona neanche se la punge per 5 minuti”.

Possiamo quindi concludere che secondo gli esperti le zanzare non hanno alcun ruolo nella trasmissione del virus. Insomma, almeno da questo punto di vista possiamo tranquillizzarci!

NON PERDERTI  Gozzo tiroideo: tutto quello che devi sapere per evitarlo

Hai domande sul Coronavirus? Scrivile nei commenti e ti daremo le risposte che cerchi!

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 20/03/2020 e modificato l'ultima volta il 20/03/2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *