Esercizi per il mal di schiena: intervenire prima che sia troppo tardi

Il dolore alla schiena è un disagio sempre più comune e può essere fortemente debilitante. Oggi ti raccomanderemo i migliori esercizi per il mal di schiena, per poter correre ai ripari e curare la colonna vertebrale prima che sia troppo tardi.

A livello simbolico, la schiena rappresenta il supporto della nostra vita. È ciò che ci consente di essere in equilibrio. Pertanto, quando alcune emozioni vengono bloccate, può apparire anche un disagio che si manifesta sotto forma di sintomi fisici.

La verità è che, per qualsiasi motivo, il mal di schiena può essere molto fastidioso e persino rendere difficile continuare la nostra routine in modo normale. Per questo è fondamentale preparare una serie di esercizi schiena utii per attenuare ma soprattutto prevenire il dolore.

Esercizi stretching per il mal di schiena

Negli ultimi decenni, il tempo medio in cui le persone soffrono per il mal di schiena è aumentato del 54% in tutto il mondo. Ciò può essere spiegato in gran parte dalle cattive abitudini che abbiamo acquisito, come passare così tante ore davanti al computer. Questi numeri mostrano quanto sia importante fare qualcosa per le ossa e i muscoli della schiena prima che sia troppo tardi. “La nostra salute è nelle nostre mani”. È questo un modo di dire di Nikolai Amosov, chirurgo di primo piano, inventore e scrittore. Tenerlo presente può aiutarci a evitare seri problemi in futuro.

NON PERDERTI  Camminare a piedi nudi favorisce lo sviluppo cerebrale dei bambini

Amosov ha creato la propria serie di esercizi posturali mirati a questo problema e ne ha dimostrato l’efficacia con il suo stesso esempio. Ha vissuto una lunga vita, ha guarito la colonna vertebrale, ha rafforzato i suoi muscoli ed evitato seri problemi articolari.

Scopri gli esercizi stretching per la schiena consigliati da questo chirurgo innovativo. Che il tuo sia un problema di nervo sciatico infiammato o Aiutano davvero a migliorare le condizioni della colonna vertebrale. Si consiglia di iniziare con quattro o cinque esercizi, facendo 10, 15 o 20 ripetizioni di ciascuno. E come sempre, ricordati di rivolgerti prima al tuo medico di fiducia!

1. Esercizio su una sedia

1. Sdraiati su una sedia sugli addominali, a faccia in giù.

2. Unisci le mani dietro la testa.

3. Metti le gambe dritte. Puoi riposarle su un divano se ne hai bisogno.

4. Tendi tutto il tuo corpo in modo che sia parallelo al pavimento.

5. Solleva quanto più possibile la parte superiore del busto, inclinando la parte bassa della schiena.

6. Ripeti 10 volte.

2. Esercizi per il mal di schiena: flessione yoga

1. Sdraiati sulla schiena. Le braccia dovrebbero essere allungate ai lati, lungo il corpo.

2. Alza le gambe e trasportale dietro la testa. Tocca il suolo con i piedi.

NON PERDERTI  Coronavirus, vi è rischio di contagio con le punture di zanzara? Le risposte degli esperti

3. Ripeti 10 volte.

3. Palmo della mano dietro la schiena

1. Stai dritto.

2. Solleva il braccio, piega il gomito e porta la mano verso la schiena.

3. Tocca la scapola opposta con il palmo della mano. La testa potrebbe spostarsi leggermente di lato.

4. Ripeti 10 volte con ogni mano.

4. Scuoti il corpo

1. Mettiti a carponi, in una posizione strisciante. Rilassa la schiena.

2. Inizia a muovere il tuo corpo facendo una flessione rapida con l’aiuto di braccia e gomiti.

3. Esegui questo esercizio per un periodo variabile dai 30 ai 60 secondi.

5. Altalena sul pavimento

1. Sdraiati sulla schiena.

2. Prendi le ginocchia con le mani e spingile verso il petto.

3. Inizia a bilanciare il tuo corpo avanti e indietro.

4. Ripeti 10 volte.

6. Esercizio per rafforzare i muscoli della schiena

1. Sdraiati a pancia in giù.

2. Le braccia devono essere allungate ai lati del corpo.

3. Solleva la testa e il torace e mantieni la posizione per almeno tre secondi.

4. Ripeti questo esercizio tre volte.

Anche tu soffri di mal di schiena? Cosa fai per alleviarlo? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 11/01/2020 e modificato l'ultima volta il 11/01/2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *