Ecco perché dovresti abituarti a mangiare spinaci

Gli spinaci sono tra gli ortaggi più popolari e apprezzati e si rivelano adatti ad ogni tipo di preparazione. Sono famosi soprattutto come fonte di ferro, anche se non ne contengono molto di più di altri alimenti. Ne costituiscono comunque un’ottima fonte e ciò li rende particolarmente indicati nel contesto di una dieta equilibrata. Con sole 23 Kcalorie per 100 grammi, sono un alimento leggero e ipocalorico.

Gli spinaci contengono un buon livello di proteine, carboidrati e fibre e si rivelano particolarmente utili per favorire il corretto funzionamento dell’intestino. Contengono anche sodio e grassi in minima quantità. In particolare, 100 grammi di spinaci apportano 2,9 mg di ferro, 530 mg di potassio, 78 mg di calcio, 60 mg di magnesio e 62 mg di fosforo. Oltre ad essere una eccellente fonte di magnesio, potassio e fosforo, gli spinaci contengono rame, zinco, vitamina A e vitamina C.

Quali sono i benefici degli spinaci nella dieta?

A causa dell’elevato contenuto di potassio, gli spinaci vengono consigliati per abbassare o regolarizzare la pressione in caso di ipertensione. Sono anche una fonte di vitamina K, considerata importante per preservare le ossa in salute. Il loro contenuto di acqua e di fibre contribuisce al funzionamento regolare dell’intestino.

NON PERDERTI  Papilloma virus, il nemico silenzioso. Ecco quello che devi sapere

Le vitamine A e C proteggono il nostro organismo dall’invecchiamento e sono benefiche per la pelle e per gli occhi. La vitamina C contribuisce alla formazione del collagene e al miglioramento della struttura della pelle.

Inoltre gli spinaci ci rendono più scattanti e pronti a reagire: secondo studi recenti, infatti, aiutano ad essere più lucidi e migliorano i riflessi. Il merito è della tirosina, un amminoacido che permette al cervello di produrre due neurotrasmettitori fondamentali, la dopamina e la norepinefrina.

Possono essere consumati cotti o crudi. Adatti anche per preparare bevande salutari come frullati, succhi ed estratti, permettono di arricchire l’alimentazione di verdura in modo gustoso e creativo.

Controindicazioni

Per alcuni un consumo elevato di spinaci potrebbe essere controindicato a causa del contenuto di acido ossalico. Gli spinaci sono proibiti alle persone affette da artrite, gotta, e calcoli renali. Prima di dedicarsi all’assunzione di grandi quantità di un alimento è necessario consultare il proprio medico di fiducia.

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 28/05/2017 e modificato l'ultima volta il 16/02/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *