Casa e dintorni

Pulire casa rende più felici le persone: lo rivela uno studio

Pulire casa, sistemare, ordinare, sono verbi a cui la maggior parte delle donne vorrebbe rinunciare; ma non tutti sanno che in realtà si può trovare un grande giovamento nel riassettare casa. Queste persone, infatti, si garantiscono quotidianamente la salute dell’anima e del corpo.

Dedicarsi alle pulizie di casa è decisamente terapeutico. Le persone con le case più curate sono anche le più sane, in quanto c’è una correlazione diretta tra la salute e la pulizia della propria casa. Il perché può sembrare abbastanza ovvio: evitare di stare in mezzo a muffe, polvere e sporcizia evita spiacevoli disturbi. Ma sarà solo questo?

Pulire casa: salute ed emozioni

Mantenere una casa pulita e in ordine vi permetterà di sentirvi meglio nel quotidiano. E non è solo questione di salute del corpo. Vi sentirete meglio sia con voi stessi che con la vita in generale, e a livello emotivo questo provoca un enorme arricchimento.

Allora aprite le finestre, fate entrare un po’ di aria fresca e pulite la vostra casa. Vi sentirete meglio anche nel profondo perché pulire fuori è come pulire dentro.

Ovviamente tutto questo non significa che bisogna mantenere sempre la casa immacolata o che essere di base un po’ disordinati sia necessariamente un male. Come dimostrano alcuni studi, il disordine per alcuni è un aiuto a essere più creativi; ma in questo caso si tratterà del proprio disordine, paradossalmente di un “ordine nel proprio disordine”.

NON PERDERTI  Come scegliere il condizionatore? Ecco quello che devi sapere

5 buoni motivi per occuparsi delle pulizie di casa

1. Casa ordinata, mente ordinata: l’ambiente che ci circonda influenza anche l’umore. Avere una casa disordinata e poco pulita rende depressi e ansiosi; viceversa in un ambiente libero e ordinato ci si sente più calmi e a proprio agio. 

2. Una questione fisiologica: per natura, il cervello umano tende a voler mantenere tutto sotto controllo e quando questo non è possibile aumentano gli stati di ansia. Avere la casa pulita consente, quindi, di mantenere questo controllo sul mondo.

3. Migliora l’umore: a volte, pulire diventa una sorta di rito. Farlo aiuta a mantenere calmi e a rilassare il cervello, oltre che migliorare il proprio umore. 

4. Pulire dà sicurezza: vivere in contesti troppo caotici e disordinati fa sentire a disagio e continuamente appesi a un filo. Pulire la casa e fare ordine, quindi, aiuta a sentirsi meglio con se stessi e con gli altri.

5. La pulizia della casa è uno specchio della propria personalità: questa funzione rigenerativa del pulito ha effetto soprattutto su chi ha una personalità più incline a stati di ansia o attacchi di panico. Chi ha già uno spirito rilassato, peraltro, non sente il bisogno di fare delle pulizie casa un rituale contro lo stress, preferendo dedicarsi ad altre attività.

NON PERDERTI  Capodanno: come apparecchiare la tavola più bella

A prescindere dalle motivazioni che spingono una persona a fare le faccende domestiche, che si tratti di sciogliere il calcare o pulire il forno, la pulizia casa contribuisce veramente a migliorare il proprio umore e ad allontanare, anche se per poco, stress e ansia.

Casa pulita persone felici

Pensi che quello che hai appena letto sia un’esagerazione? Ebbene, un’indagine condotta di recente da The Clorox Company si è occupata proprio del rapporto tra casa pulita e felicità.

In particolare la società incaricata dello studio ha condotto un sondaggio su scala nazionale e i risultati hanno mostrato come un ambiente pulito generi un cambiamento positivo nel comportamento e nella capacità di provare empatia.

Inoltre gli esiti dello studio hanno rivelato che i bambini sono più produttivi e si comportano meglio negli spazio puliti. Più precisamente:

Il 59% dei genitori ha affermato che i propri figli studiano meglio e di più in una stanza pulita;

il 19% dei genitori ha affermato che i propri figli si comportano meglio in un ambiente pulito;

NON PERDERTI  Prodotti Eurospin: sapete chi li produce? Ecco tutte le aziende

il 64% degli intervistati ha affermato di sentirsi più empatico quando sono stati assegnati loro compiti di pulizia.

Ma se è qualcun altro a tenere l’ambiente pulito per te? La ricerca ha confermato anche in questo caso il miglioramento dello stato emotivo e mentale di chi vive in una casa pulita e ordinata.

Veniamo ai numeri. L’80% delle persone ha dichiarato di sentirsi più rilassato, il 60% di avvertire meno stress e il 72% di aumentare la propria produttività.

Insomma, se è vero che una casa pulita fa parlare bene di una persona, è altrettamento vero che pulire casa e mantenerla pulita aiuta a stare bene con se stessi e con gli altri. Se dunque siamo abituati a vivere nel disordine o a rimandare le pulizie, è tempo di cambiare!

Cosa pensi di questo articolo? Scrivici la tua opinione nei commenti!

Leave a Comment