Psicologia

Rancore: 8 mosse per superarlo quando lui ti ha fatto soffrire

Abbiamo tutti avuto nelle nostre vite rancore e amarezza nei confronti di qualcuno o di qualche situazione. Forse siamo stati esposti ad esperienze dolorose che ci hanno lasciato segni difficili da curare. Specialmente se qualcuno ci ha danneggiato o ferito non è così scontato riuscire a superare le emozioni negative conseguenti alla delusione.

Lasciare andare rancore e amarezza

Una risposta naturale a qualcosa che ci ha causato profonde ferite è lo sviluppo in noi di rancore e amarezza. Non è esagerato parlare addirittura di odio nei confronti della persona che ci ha causato questi sentimenti.

La persona che nutre rancore però soffre sempre di più. Infatti, più a lungo tratteniamo le emozioni negative dentro di noi, più difficile sarà perdonare e andare avanti. Devi avere chiaro un processo: potrai iniziare a liberarti di questo sentimento solto quando avrai iniziato a perdonare.

Controllare il dolore e trovare la forza in 8 mosse

1. Riconosci il problema

Il primo momento è scoprire cosa ti sta causando rancore e amarezza. Devi sapere qual é il problema per risolverlo. Quando riuscirai a vederlo in tutte le sfaccettature, allora potrai prendere la decisione e andare avanti.

NON PERDERTI  Illusione ottica: quanti animali vedi in questa figura?

2. Condividi i tuoi sentimenti 

Il risentimento può formarsi quando un problema non è completamente risolto. Senza giudicare te stesso o un altro, chiarisci i tuoi sentimenti riguardo alla situazione. Quindi, puoi decidere se è sufficiente lacorare su te stesso oppure è necessario contattare l’altra persona coinvolta. Sia che tu risolva il problema da solo sia che tu abbia deciso di coinvolgere l’altra persona, puoi sentirti più sollevato nel lasciare la tensione accumulata. Chiunque sia coinvolto, può ottenere una migliore comprensione della situazione ed essere in grado di aiutarti a superare il momento critico.

3. Mettiti dalla sua parte

Per lasciare andare il rancore occorre sforzarsi di capire meglio l’altra persona. Sembrerà impossibile, ma cerca di metterti al suo posto. Questo ti darà una migliore comprensione del suo punto di vista e del suo comportamento. Chissà, forse anche la persona in questione ne ha sofferto. E anche se questo non giustifica la sua negatività, ti aiuterà a capirlo. Più comprendi l’altra persona e il suo comportamento, più facile sarà per te mettere da parte il rancore.

4. Accetta ciò che è

Scegli di creare la tua guarigione, con o senza scuse. Non aspettare che torni la persona con cui sei arrabbiato. Magari lei non ci ha fatto caso o non ci sta nemmeno pensando così tanto. Anche se non ti chiede scusa,  non significa che non siano pentita. Alcune persone non sentono il bisogno di chiedere scusa o potrebbero non capire completamente che la persona che hanno ferito potrebbe aver bisogno di ascoltarli.

NON PERDERTI  Le 5 ragioni per cui i figli non ascoltano i genitori

5. Non fermarti a questo

Una volta che hai deciso di andare avanti, non fermarti. Non pensare troppo alla vecchia situazione e non discuterne continuamente. Farà solo che peggiorare le cose e sarà più difficile superarla. Se si solleva l’argomento in una conversazione, cambia il tema o semplicemente velalo come il passato e lascialo lì. Ti aiuterà a superare il rancore che la situazione ti ha provocato.

6. Prendi il positivo

Per ogni situazione negativa ce n’è una positiva; anche se non ci credi. Se la prendi come un’esperienza di apprendimento, ti aiuterà a saperne di più su di te e sull’altra persona. Scegli di imparare una lezione preziosa o di uscire con una comprensione migliore della situazione, ma, soprattutto, di te e delle tue reazioni. Ti aiuterà a mettere da parte il problema e a non risentirti con l’altra persona.

7. Lascia andare

Lascia spazio dentro di te per la pace e la felicità. Un rancore duraturo ti esaurirà solo fisicamente ed emotivamente e potrebbe tranquillamente influire sulla tua salute. Userai più energia di quanto tu possa immaginare per serbare rancore piuttosto che per lasciar andare.

NON PERDERTI  La curcuma meglio del Prozac: via ansia e depressione

8. Perdona

Certo, perdonare non significa che dimenticherai il problema. Stai solo riconoscendo quello che è successo, e accettando che nessuno è perfetto e tutti noi commettiamo errori da cui dovremmo imparare. Perdonare non è la cosa più facile da fare, specialmente quando hai avuto molto dolore e amarezza. Ma è anche l’unico modo per avere davvero pace.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui tuoi social!

 Leggi anche: