Curiosità

Risultato di 6:2(2+1)? Come risolvere l’espressione diventata virale sul web

Entrando sui social ti sarà sicuramente capitato di trovarti un post in cui si chiedeva il risultato di 6:2(2+1). Moltissime le risposte, ma i risultati non sono sempre stati identici. Chi all’espressione ha dato come risultato 1, chi 3, chi 5 e chi 9.

Certamente non ci troviamo di fronte al solito rompicapo con più soluzioni come il test chi ha rotto il vaso o test di personalità per scoprire chi sei da come ti siedi, ma di un vero quesito di matematica, da risolvere secondo una logica e con un unico risultato. Facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire da quali regole matematiche partire.

Quali regole matematiche applicare per l’espressione 6:2(2+1)

Per la risoluzioni di espressioni algebriche si fa riferimento a precise regole. A tale scopo ci viene in aiuto il PEMDAS, una regola mnemonica di facile apprendimento.

pemdas
regola mnemonica PEMDAS

L’acronimo sta a significare (Parentesi, Esponente, Moltiplicazione, Divisione, Addizione, Sottrazione), che sono nell’ordine le regole che bisogna usare in un espressione. Dal punto di vista didattico, questo esercizio di matematica può essere utilizzato come esempio per spiegare alle persone come si possono risolvere problemi complessi, utilizzando le regole fondamentali dell’aritmetica e del calcolo.

Inoltre, insegna l’importanza di leggere con attenzione le espressioni matematiche prima di procedere con la risoluzione dei problemi. Ci hanno insegnato infatti che per esguire l’espressioni è necessario rispettare l’ordine di esecuzione delle operazioni. Una delle regole principali è quella di esguire le moltiplicazioni e le divisioni e poi addizioni e sottrazioni. Ma per risolvere la nostra espressione 6:2(2+1), bisogna tenere conto dell’ordine di svolgimento delle operazioni che si trovano all’interno delle parentesi.

NON PERDERTI  Salivazione eccessiva: se ti capita di sbavare nel sonno ti conviene sapere perché

Applicare il PEDMAS per risolvere l’espressione 6:2(2+1)

Applichiamo tali regole alla risoluzione dell’espressione in oggetto:

Innanzitutto la nostra espressione contiene un operazione sottintesa, la moltiplicazione prima della parentesi. Quindi la nostra espressione diventa 6:2x(2+1), iniziamo quindi con le operazioni secondo il PEMDAS:

  1. Eseguiamo le operazioni tra parentesi, quindi l’espressione diventa 6:2X(3) –> 6:2×3
  2. Eseguiamo le moltiplicazioni/divisioni e il risultato della divisione è 3 che moltiplicato per 3 da 9

Risultato di 6:2(2+1)

Quindi il risultato dell’espressione è 9.

Anche WolframALpha come si può bene vedere ci dà ragione.

Per quelli che proponevano un risultato uguale a 1 o a 5, ci dispiace ma dovranno ricredersi sul risultato, del resto la matematica non è un opinione 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *