Significato delle rughe del viso: come rivelano le nostre emozioni

Più ci addentriamo nello studio del volto, più ci rendiamo conto della completezza e della complessità delle indicazioni che esso è in grado di fornirci. Quelle indelebili pieghe della cute, per esempio, chiamate rughe hanno un significato che va oltre il semplice trascorrere del tempo. Qual è, dunque, il significato delle rughe?

Ogni viso ha le sue: marcate, sottili, espressive o solamente accennate. Le rughe comunicano messaggi sulla nostra personalità e, più precisamente, sulle emozioni che viviamo.

Prima di approfondire diciamo subito che le rughe di espressione sono quelle che seguendo la mimica del volto compaiono nel momento in cui si ha una determinata espressione, come sorridere. Le rughe profonde, invece, si notano come solchi anche quando il viso rimane rilassato.

In questo secondo caso, i gesti e le abitudini determinano movimenti automatici che nel tempo rivelano le emozioni provate dall’individuo con maggiore frequenza. In definitiva, non solo la lettura della mano, la forma del viso e il linguaggio degli occhi rivelano qualcosa di noi. Anche le rughe svolgono la stessa funzione e spesso mettono in luce le nostre emozioni e gli stati d’animo che proviamo con maggiore frequenza.

NON PERDERTI  Come riconoscere uno psicopatico a prima vista: 10 segnali sicuri

Per studiare il significato delle rughe è necessario classificarle in due principali categorie: verticali e orizzontali. Le rughe verticali sono originate dal lavoro intellettuale, dallo sforzo di riflessione, dalla concentrazione sui problemi di ordine spirituale. Le rughe orizzontali, invece, indicano lo spirito d’osservazione, la curiosità, la volontà di conoscere la vita. Sono patrimonio delle persone cariche di umanità, che amano misurarsi perennemente con la realtà.

Significato delle rughe verticali

Compaiono sopra la radice del naso e rivelano l’intensità dello sforzo intellettuale del soggetto. Dubbi e travagli interiori si nascondono dietro una fronte corrucciata. Ma si badi bene: potrebbe anche trattarsi di un individuo segnato da un animo più semplicemente irascibile.

  • Rughe verticali e sguardo stanco, poco luminoso. Sono il segnale di preoccupazioni e di ansietà. Al di sotto delle apparenze è però viva una personalità sensibile, forse sfruttata ma capace.
  • Rughe verticali e sguardo stanco, con sopracciglia aggrottate. Appartengono a un individuo diffidente, al quale però non fa difetto una mente portata al calcolo.
  • Rughe verticali e sguardo mobile, con occhi mai fermi. Denotano lo stimolo a ricercare in continuazione qualcosa senza sapere che cosa di preciso. Rivelano un carattere spesso scontento, che tende a scaricare sul prossimo la responsabilità delle sue delusioni. Questi soggetti, in genere, sono occupati senza tregua nello studio, in attività artistiche o concettuali che assorbono a fondo le loro energie.
NON PERDERTI  Come ti siedi? La posizione delle gambe rivela chi sei

Rughe orizzontali e personalità

Una cosa è certa: le rughe orizzontali non sono dovute, come le precedenti, a tormento speculativo. Esse appartengono invece a persone vivaci, espansive, appassionate del fascino quotidiano della vita. Come abbiamo premesso, significano spirito d’osservazione, pragmatismo, simpatia nei confronti del mondo esterno. Si tratta di rughe spesso evidenti anche nei giovani.

  • Fronte con parecchie rughe orizzontali: sono spia di un’intelligenza acuta. Vivacità, ecletticità, varietà di interessi vengono di conseguenza. A simili tratti corrisponde una personalità originale e matura.
  • Rughe orizzontali e sopracciglia aggrottate. Anche in questo caso siamo al cospetto di un’intelligenza ricettiva e positivamente orientata. La carica di curiosità è notevole, sopra la norma.
  • Rughe orizzontali e sguardo vivace. La qualità migliore è l’elasticità mentale, ossia la capacità di rivedere in ogni momento le proprie opinioni. Tolleranza, senso della giustizia, apertura al nuovo e all’insolito.
  • Con sguardo poco vivace. Vale quasi l’opposto di quanto si è appena notato. Non è assente nel soggetto l’apertura mentale, però manca una serena maturità di giudizio. Scarseggia in qualche misura anche la forza di volontà, mentre è forte la spinta alla distrazione.
  • Rughe orizzontali su fronte carnosa. Il tipico caso del flemmatico imperturbabile. Ciò che lo circonda lo tocca solo per modo di dire, così che egli rifiuta di capire cosa potrebbe migliorare il suo carattere. Inutile dire che, generalmente, in questi casi l’indifferenza fa da padrona a discapito dell’empatia.
  • Rughe orizzontali su fronte ossuta. La persona in questione ha certamente bisogno di mantenere una visione d’insieme più equilibrata. Ma non si deve esagerare nella cura dei dettagli.
NON PERDERTI  Come sentire che il tuo Angelo Custode è accanto a te

Ti ritrovi in questa descrizione? Scrivici la tua esperienza nei commenti!

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 24/01/2020 e modificato l'ultima volta il 24/01/2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *