Lascia la sposa sull’altare, lei non si scoraggia e spiazza tutti

E’ successo a Sorso, dieci chilometri da Sassari. Matrimonio estivo, caldo torrido e quell’attesa interminabile. Solo che a farsi attendere stavolta non è stata la sposa, come vorrebbe ogni tradizione, ma lo sposo. Fino a quando, dopo decine di telefonate e scartata l’ipotesi di un grave impedimento, non si è scoperto che Gianni – così si chiama il protagonista di questa strana storia – si era barricato nella caserma dove il ragazzo, ventiquattrenne, è militare. Del resto, qualcuno aveva già notato l’assenza dei familiari e degli amici dello sposo.

La decisione del fidanzato è giunta del tutto inaspettata. I giovani si erano conosciuti un anno fa in una discoteca; Nadia, sulla soglia dei 40 anni, e Gianni, di 16 più giovane, sono stati subito avvolti da un’intesa immediata. Dopo poco la decisione di sposarsi subito con rito religioso. Nessun sospetto fino alla sera precedente al matrimonio, quando i promessi sposi avevano messo a punto gli ultimi preparativi.

Insomma tutto sembrava filare liscio e proprio per questa ragione la sposa ha impiegato un po’ per comprendere quanto fosse successo. Alcuni dei presenti avevano addirittura pensato ad un incidente o a qualche problema e per quanta ragione anche le forze dell’ordine erano state allertate perché lo sposo potesse essere ritrovato.

E’ stato il sacerdote infine a comunicare l’annullamento della cerimonia; il tutto tra le lacrime di Nadia rimasta attonita per la scelta improvvisa del partner.

NON PERDERTI  “Quattro anni senza i miei figli per colpa di una calunnia”. Il dramma di Annamaria Notario

La festa continua 

Incassato il duro colpo, la donna non si è lasciata prendere dallo sconforto e ha deciso di continuare a fare festa. Così, dopo un primo momento di amarezza e indignazione, un familiare della sposina ha proposto di riprendere i festeggiamenti. «Ormai è accaduto e non si può rimediare. Forse un giorno si scoprirà che era meglio così. Perché rinunciare al ricevimento? E’ già tutto pagato». Tradizione vuole, infatti, che sia la famiglia della sposa a provvedere economicamente alla festa di matrimonio. Un giro di telefonate e gli invitati della sposa sono stati richiamati indietro e si sono ritrovati nel ristorante dove tutto era già pronto per la festa e il rinfresco.

Intanto sui social si sono subito scatenati i commenti sul matrimonio e lo sposo in fuga, tra amici indignati e chi, a Nadia, ha voluto lo stesso fare gli auguri. E li facciamo anche noi a questa splendida donna che ha dato un grande esempio di dignità e coraggio. Troverai sicuramente di meglio!

Fonte

 

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 25/06/2017 e modificato l'ultima volta il 10/09/2017