Tartaro: 4 rimedi per eliminarlo completamente

La salute della bocca è molto importante ma purtroppo in molti non ne sono consapevoli. Bisogna invece prestare molta attenzione a quello che accade dentro la nostra bocca, anche perché il principale vettore di batteri e microrganismi. Placca dentale, tartaro e carie sono sempre in agguato; per questo è importante predisporre un continuo piano di pulizia denti e applicare i rimedi naturali o farmacologici necessari per mantenerli sani e forti.

Tra gli effetti del proliferare dei batteri, il tartaro dentale è quello che provoca più fastidi. Bisogna dire subito che è la prima causa delle gengive infiammate,  crea cattivi odori in bocca e distrugge la salute della bocca. Non ultimo, deturpa l’aspetto estetico: non c’è biglietto da visita peggiore che un sorriso macchiato da tartaro nero.

Si può rimuovere il tartaro dai denti?

Inoltre, il tartaro ai denti una volta formatosi è molto difficile da rimuovere. Per poterlo fare occorre infatti sottoporsi ad un intervento di ablazione del tartaro dal proprio dentista. Questa però non sempre è l’unica soluzione. Oggi ti riveleremo alcuni rimedi naturali che potranno migliorare la salute e l’aspetto dei tuoi denti.

Preparandoli correttamente e applicandoli ogni giorno con costanza, riavrai i tuoi denti bianchi, senza odori da decomposizione, privi di tartaro e, soprattutto, senza infiammazione delle gengive. Segui le linee guida della lettera e inizia a eseguire questi trattamenti il ​​prima possibile.

NON PERDERTI  Come combattere l'eccessiva sudorazione e il cattivo odore

4 rimedi per combattere il tartaro

1. Olio di cocco

Anche molti dentisti consigliano di sciacquare la bocca con olio di cocco. Infatti, questo prezioso grasso vegetale riesce ad eliminare i batteri nella cavità orale. Come fare? Prendi due o tre cucchiai di olio di cocco, versa il liquido denso in una padella a fuoco basso e lasciarlo sciogliere. Un’alternativa al riscaldamento a fuoco può essere il getto dell’aria tiepida del phone.

Con questo rimedio potrai fare dei gargarismi per favorire la rimozione del tartaro; cerca di tenere l’olio di cocco in bocca quanto più possibile, quindi elimina il tutto. Oltre a portare alla pulizia tartaro, questo rimedio serve anche a ridurre le infiammazioni e i dolori.

2. Olio di cocco con bicarbonato

Mescola 7 cucchiai di bicarbonato di sodio, 7 cucchiai di olio di cocco, 1 cucchiaio e mezzo di olio essenziale di lavanda e un cucchiaio di stevia. Otterrai una pasta con cui potrai lavarti i denti proprio come faresti con un normale dentifricio. Il bicarbonato di sodio è una favolosa candeggina naturale e ha proprietà antibatteriche. Quindi sarà un aiuto prezioso per la salute della tua bocca.

3. Rosmarino e menta

Metti a bollire due tazze d’acqua, aggiungi mezza tazza di rami di rosmarino una di foglie di menta. Spegni il fuoco e lascia riposare il tutto nell’acqua bollente per 10 minuti. Quindi filtra il liquido e prima di usarlo aspetta che il rimedio si raffreddi. Puoi sciacquarti la bocca ogni giorno per almeno due volte. Si tratta di un composto letale per il tartaro; inoltre la menta porterà alla tua bocca una sensazione di freschezza e sradicherà i batteri che generano alitosi.

NON PERDERTI  Palpebre cadenti: la ricetta magica per tirarle su

4. Anice, menta e olio di limone

Versa qualche goccia di ciascun ingrediente in un bicchiere d’acqua. Mescola il tutto e fai gargarismi 2 o 3 volte al giorno. Dal primo momento noterai un alito fresco e i tuoi denti inizieranno a sbiancarsi rapidamente ed efficacemente.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: 

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 05/03/2018 e modificato l'ultima volta il 02/08/2018