Triclosan bandito negli USA. Ecco i dentifrici e i detergenti che lo contengono

spazio donna 1

Lo usiamo da sempre ed è contenuto nella maggior parte dei dentifrici, nonché in saponi, collutori e creme. Parliamo del Triclosan o Triclosano, un agente antibatterico che la FDA americana ha ufficialmente messo al bando di recente; ne è stata infatti dimostrata la tossicità, malgrado il Triclosan sia così diffuso ed anche venduto da marche di grande rilevanza.

La verità è che in pochi hanno l’abitudine di leggere le componenti dei dentifrici che si vanno ad acquistare; molto spesso ci si basa sulla marca più o meno famosa senza fare approfondimenti di nessun genere. Invece, la cosa più giusta sarebbe leggere gli ingredienti del dentifricio e dei detergenti proprio come se stessimo acquistando qualcosa di alimentare.

Triclosan tossico: ecco cosa produce

Secondo lo studio il Triclosan è dannoso per gli ormoni tiroidei; durante la ricerca è emerso che nei ratti maschi il Triclosan abbatte il testosterone e nei ratti di sesso femminile altera gli estrogeni. Anche fegato e reni subirebbero danni dall’uso prolungato del Triclosano. Infatti questo prodotto entra necessariamente in contatto con l’acqua di rubinetto, ricca di cloro, ed insieme si darebbe vita ad una reazione che produrrebbe il cloroformio; sostanza altamente dannosa non solo per il sistema nervoso centrale ma anche per fegato e reni.

NON PERDERTI  Depura il fegato in 10 mosse

Inoltre il Triclosan tossico crea ulteriori problemi dando vita a batteri resistenti alle cure antibiotiche. Non solo: avrebbe effetti lesivi sulle cellule e può distruggere la flora batterica.

Gli Stati Uniti hanno ufficialmente bandito l’uso del Triclosano dopo diversi anni di dibattito; l’utilizzo prolungato sugli animali e sulle persone ha dimostrato effetti nocivi per la salute. Non solo il Triclosan è dannoso ma anche altri 18 antibatterici che non si trovano solo nei dentifrici ma anche in svariati cosmetici.

Triclosan dentifricio: dove si trova?

L’Unione Europea al momento non ha preso alcuna decisione e la questione non è ancora motivo di grande dibattito; infatti è poco conosciuta. Sappiamo però che molte case produttrici si sono adeguate e hanno eliminato questo ingrediente dai loro prodotti. Allo stato possiamo dire che tra i dentifrici, solo la Colgate continua ad impiegare il Triclosano.

In ogni caso, il suggerimento è quello di fare attenzione agli ingredienti dei dentifrici che acquistiamo; e questo a prescindere dall’attenzione che l’opinione pubblica sta prestando all’argomento. Potete commentare e fornirci indicazioni sulle marche che ancora impiegano il Triclosan; darete un prezioso aiuto agli altri utenti!

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

Un articolo di Redazione Spazio Donna pubblicato il 26/08/2018 e modificato l'ultima volta il 26/08/2018